Cerca

SuperCar Elettrica : Batterie al Grafene e 640 Km di autonomia.

Coonetwork > News  > Domotica  > SuperCar Elettrica : Batterie al Grafene e 640 Km di autonomia.

SuperCar Elettrica : Batterie al Grafene e 640 Km di autonomia.




Nuova generazione di Mobilita’ Elettrica

 

 

Lo scenario delle auto con alimentazione Elettrica continua a sorprendere e cresce a ritmi sfrenati .

L’ultima novita’ sta nella tecnologia delle batterie utilizzate , infatti si sta evolvendo passando dagli Ioni di litio al grafene .

Il principale problema delle batterie a ioni di litio è che si rovinano con il passare del tempo. Le batterie al grafene beneficiano della capacità di immagazzinare in tempi record energia in maniera statica sulla loro superficie. Quindi più la batteria è grande più elettroni contiene e maggiore sarà la sua vita.

 

Il grafene sara’ il materiale che cambierà le nostre esistenze. Questo perché permettera’ la realizzazione nel prossimo futuro  di batterie a lunga durata. Esso è un materiale flessibile, che con difficolta’ si logora e che si lavora nel campo delle nanotecnologie. Inoltre e’ un materiale duttile e resistentissimo, 200 volte rispetto all’ acciaio.

 

Fisker Emotion Supercar Elettrica Fisker Emotion Supercar Elettrica
Fisker Emotion Supercar Elettrica Fisker Emotion Supercar Elettrica
Fisker Emotion Supercar Elettrica Fisker Emotion Supercar Elettrica

 

La prima auto del mondo che adottera’ questo brevetto di alimentazione al grafene sara’ l’Emotion , veicolo disegnato  dalla penna di Henrik Fisker , che verra’ inaugurato il prossimo 17 Agosto.

Le Batterie di cui e’ composta si ricaricheranno in modo ultra veloce, basteranno infatti solo 9 minuti per ottenere 160 km di autonomia.

 

Questa autovettura  si delinea come la principale rivale di Tesla Model S . L’Emotion  attualmente e’ presente solo con veicoli prototipali, le ordinazioni saranno possibili a breve . Il prezzo stimato parte dai  130.000 dollari.

Questa  foto mostra il profilo anteriore della vettura, e fa seguito a precedenti versioni che hanno definito il design front-end del veicolo. Importante dettaglio la sua  porta a farfalla, che promette di rendere più agevole l’ingresso e l’uscita dall’auto.

 

 

 

Fisker dice che il corpo della macchina è realizzato in fibra di carbonio, alluminio e materiali compositi, e grazie alla sua “struttura innovativa , vanterà un interno piu’ ambio rispetto la sua concorrente”.

Con un’ autonomia stimata di circa 645 chilometri (400 miglia), Fisker sta spingendo il suo prototipo con l’ obiettivo di avere l’auto con piu’ autonomia elettrica sviluppata e commercializzata prima d’ora.

 

In un’intervista a Business Insider , Fisker ha rivelato che Emotion utilizzerà  Super-Condensatori al Grafene brevettati dalla stessa societa’ al posto delle tradizionali batterie agli ioni di litio impiegati da molti ibridi e da quasi tutti i veicoli elettrici.

La casa automobilistica  non ha ancora rivelato le specifiche dettagliate sul modello Emotion, ma dice che la vettura offrirà “spazio per le gambe posteriori cospicuo”, Luci LED adattive, Streaming di contenuti per i suoi passeggeri e guida completamente autonoma.

 

 

 

Link : SUPERCAR AL GRAFENE – SITO UFFICIALE

 

Link Consigliati : SUPERCAR AL GRAFENE – Aggiornamenti 2018

 

 

Come ogni tecnologia agli albori , viene resa disponibile ad una nicchia ristretta di persone capace di sborsare notevoli possibilita’ di capitale ,ma come ben sappiamo nel mondo tecnologico i cambiamenti avvengono in uno schiocco di dita e tecnologie dedicate ad una nicchia diventano presto alla portata di tutti.

Per questo sorge una perplessita’ , che potrebbe diventare un problema nei prossimi anni , mi riferisco ai consumi energetici nazionali , che cresceranno esponenzialmente rispetto a data odierna . La mia visione e’ di rendere ogni nucleo famigliare il piu’ possibile autonomo energeticamente , cio’ e’  possibile oggi giorno utilizzando sistemi di generazione energetica rinnovabile quali eolico e / o solare e immagazzinare la produzione giornaliera di energia con sistemi di accumulo .

 

Il Dispositivo MyEnergy secondo me è la scelta giusta , in quanto unico dispositivo intelligente  che usa un’intelligenza artificiale per sostituire l’uomo nella gestione energetica dell’abitazione. Costruito con tecnologia rivoluzionaria e brevettata allo scopo di ottimizzare la gestione dell’ energia, limitando al massimo le attuali inefficienze che i sistemi e la tecnologia oggi disponibile comporta. Come un computer “energetico” interagisce dinamicamente 24 ore su 24 nell’abitazione per gestire al meglio (e nell’ottica del massimo risparmio) le risorse energetiche della casa (energia elettrica, caldaia, temperature etc.). E’ immediato da installare perché non richiede nessuna modifica agli impianti esistenti per poterlo “tarare” poiché ad essi si collega attraverso una normale spina. MyEnergy e’ in costante evoluzione:  predisposto per ricevere aggiornamenti che ne espandono le funzioni come, per esempio, la gestione di moduli di controllo aggiuntivi (oppure quelli di riscaldamento e gestione caldaia, funzioni di controllo domotiche, remoto e interazione con elettrodomestici di nuova generazione) integrando tutte le funzioni di I.A. come interazione ambientale con controlli multimediali e da remoto (smartphone, tablet  etc.) e applicazioni multimediali .

 

Stile e Rinnovabile con Coonetwork

 

 

 Link : MyEnergy – Sistema Risparmio Energetico per la Casa

Articoli Correlati




Diego Segato
Diego Segato

Amministratore Delegato . Designer . Appassionato e sostenitore di Progetti Energetici Eco-sostenibili . " Lo Sviluppo progressivo dell'uomo e' vitalmente dipendente dall'Invenzione " N. Tesla

Nessun Commento

Scrivi un Commento

Commento
Nome
Email
Sito Web