Cerca

Propulsione Elettrica e Guida Autonoma anche nell’Industria Navale

Coonetwork > News  > Energia Pulita  > Propulsione Elettrica e Guida Autonoma anche nell’Industria Navale
Rendering Imbarcazione Zero Emissioni

Propulsione Elettrica e Guida Autonoma anche nell’Industria Navale




Navi prototipo come Yara Birkeland, di proprieta’ norvegese e Tesla di fabbricazione olandese, rivoluzioneranno nel prossimo futuro il mercato del trasporto navale, attraverso la propulsione elettrica, come gia’ sta accadendo nelle attuali industrie di moto , auto , camion e treni .

 

E’ stato dimostrato che una nave attuale consumando carburante composto da olio pesante con un tenore di zolfo che puo’ raggiungere il 3,5%, puo’ emettere inquinanti atmosferici pari a 3 / 5 milioni di autoveicoli. Dagli studi piu’ recenti pubblicati dalla Commissione Europea per il Clima risulta che le emissioni derivanti dal trasporto navale sono responsabili del 2,5% dei gas climalteranti , con una previsione di aumento entro il 2050 in una misura che si aggira dal 50 al 250%.

 

 

Il fine che spinge le aziende in questo periodo storico turbolento al cambiamento e’ molto spesso il medesimo , riduzione dei costi e delle emissioni nocive .

Tutto cio’ viene reso spesso possibile grazie anche ai fondi che frequentemente l’Unione Europea destina per finanziare la ricerca d’innovazione su nuove tecnologie atte a queste finalita’.

 

Nello specifico in Olanda attualmente il trasporto di merci tra Amsterdam e Rotterdam viene effettuato mediante l’impiego di Tir per un registrato di oltre 20.000 viaggi su gomma tra le due destinazioni.

 

Per questo motivo e’ stata sviluppata una nave di nuova concezione che sara’ alimentata 100% attraverso propulsione elettrica.

 

Il Prototipo di Nave si chiama Tesla ed e’ stata concepita e progettata dall’armatore Port-Liner sfruttando un finanziamento dell’Unione Economica Europea di 7 milioni di euro. Il Progetto prevede la costruzione di 6 chiatte dal costo complessivo di 100 milioni , con capacita’ di carico complessive pari a 280 container, evitando la circolazione quotidiana all’incirca di 100 camion merci .

 

 

Questa sfida potrebbe rivoluzionare il modo di navigare non solamente a livello di rotte europee, ma del resto del mondo. Secondo i dati forniti da Port Liner esistono circa 7300 natanti nelle rotte europee e di questi oltre 5000 sono di proprieta’ degli stessi imprenditori olandesi o belgi.

 

Tuttavia anche se e’ possibile a livello teorico la costruzione di circa 500 nuove imbarcazioni l’anno , la transazione sara’ lenta e ci vorranno decenni prima di convertire quest’industria all’energia rinnovabile.

 

Nel contempo e’ in sviluppo anche in Norvegia un prototipo di nave cargo denominata Yara Birkeland che oltre ad alimentarsi da propulsori elettrici sara’ anche la prima nave al mondo con guida autonoma .

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Il suo costo presunto e’ di 25 milioni di euro che si ammortizzeranno grazie all’abbattimento dei costi di personale e di carburante .

Il suo utilizzo sara’ quello di trasportare materiale biodegradabile da un fiordo fino alla cittadina di Larvik.

La sua capacita’ di carico sara’ sui 150 container e la sua affidabilita’ e sicurezza garantita dall’integrazione combinata di sensori , radar , telecamere e gps .

 

Link  SITO UFFICIALE KONGSBERG

Articoli Correlati




Michael Zanin
Michael Zanin

Web Development sensibile ai temi Ambientali e alla Ricerca di Tecnologia ad Impatto Zero .

Nessun Commento

Scrivi un Commento

Commento
Nome
Email
Sito Web