Cerca

Ocean CleanUp – Come ripulire gli Oceani dai Rifiuti Urbani ?

Coonetwork > News  > Inquinamento  > Ocean CleanUp – Come ripulire gli Oceani dai Rifiuti Urbani ?
Ocean cleanup - Pulizia Oceani dalla Plastica

Ocean CleanUp – Come ripulire gli Oceani dai Rifiuti Urbani ?




Ocean CleanUp ? Di Cosa si Tratta ? 

E’ una Startup Olandese , creata dal 22enne Boyan Stat , che punta alla pulizia delle acque marine da tutti i rifiuti plastici scaricati nel decenni per causa umana.

L’idea nacque all’eta’ di 17 anni quando nuotando nel mare delle Azzorre , vide piu’ plastica a galla che vita marina , e da qui l’idea di ripulire le superfici oceaniche dalla pazzia umana . Nel 2013 la sua idea e sogno divenne realta’  , quando fondo’ la sua StartUp  di nome Ocean CleanUp .

In questo Approfondimento parleremo di come funziona , degli sviluppi avvenuti in questi 4 anni e del  suo livello di sostenibilita’ economica .

 

L’idea escogitata dal giovane inventore è quella di fissare delle piattaforme galleggianti (con delle barriere ad essa collegate) al fondale oceanico, attendendo che siano le correnti  stesse ad intrappolare i rifiuti plastici , per poi essere raccolti e recuperati mediante riciclo. Le piattaforme non necessitano dell’utilizzo di carburante petrolifero , sono infatti  completamente autosufficienti mediante recupero di energie rinnovabili .

 Secondo l’imprenditore Startapper Boyan , una ventina di tali piattaforme sarebbero in grado di ripulire un intera superficie  l ‘oceanica, producendo oltre 6 container di plastica al giorno . La plastica recuperata e riciclata serebbe in grado di produrre un notevole afflusso economico capace di generare notevoli entrate monetarie oltre che ridurre l’estrazione di nuovo greggio per produrre neo bottiglie ed insaccati per i nostri alimenti ed esigenze quotidiane .

L’impianto Ocean Cleanup Array è progettato con due lunghe braccia situate a pelo d’acqua. Il dispositivo ha una profondita’ di circa 3 metri, con lo scopo di recuperare il maggior quantitativo di materiale plastico  che si trova sulla superficie marina (anche quei polimeri di oltre 40 anni che , degradandosi si sono trasformati in micro-plastiche dannose all’ecosistema marino che le ingurgita durante la respirazione). 

 

 

Sistema di Racconta Rifiuti Plastici Oceanici

 

Dopo la fondazione della Societa’ nel 2013 , la creazione del primo prototipo di piattaforma galleggiante  e’ stato realizzato nell’anno 2014 attraverso una campagna di raccolta fondi crowdfunding terminata con un importo complessivo di circa 2 milioni di dollari in 100 giorni .

Nel 2016 il progetto e’ riuscito ad essere piu’ concreto grazie al governo Olandese e alla Royal Boskalis Westminster, azienda specializzata nella realizzazione di infrastrutture oceanico-marine.

A giugno dello stesso anno  è stato installato il primo prototipo, situato nel Mare del Nord , e costruita una  barriera di oltre 100 metri, dotata di sensori per il  tracciamento dell’attività  , con lo scopo di ampliare tale tecnologia  su larga scala.

 

 

 

Tra settembre ed ottobre del 2016 un ulteriore step raggiunto e’ stato quello di mappatura dell’intera superficie oceanica mediante una spedizione aerea . Tale studio e’ servito per capire la reale quantita’ di inquinante polipropilene presente superficialmente.

Quest’ anno con l’entusiasmo di tutta la Comunita’ oceanografica,   si sta procedendo alla racconta dei risultati del Prototipo inizialmente costruito e allo sviluppo della piattaforma definitiva pilota  posizionata nel Pacifico , con barriere lunghe alcuni Chilometri . Il Colpo di Scena svelato  a maggio 2017 durante la Presentazione degli obiettivi Strategici della Societa’ e’ di avviare la pulizia a regime dell’oceano a partire dall’ anno 2018 , anticipando di ben 2 anni le previsioni prima conosciute.

E voi cosa ne pensate a riguardo ? Vi lascio qui sotto il sito dell’azienda in questione , dove è possibile anche effettuare una piccola donazione spontanea con cui aiutare la ricerca e il risanamento nelle nostre acque che abbiamo deturpato negli ultimi 50 anni .

Vi terremo aggiornati , quando avremo ulteriori aggiornamenti in merito.

 

Sito da VisitareOCENAN CLEANUP

 

Articoli Correlati




Michael Zanin
Michael Zanin

Web Development sensibile ai temi Ambientali e alla Ricerca di Tecnologia ad Impatto Zero .

Nessun Commento

Scrivi un Commento

Commento
Nome
Email
Sito Web