Cerca

Produzione energetica Globale imitando il Sole – Fusione Nucleare

Coonetwork > News  > Energia Pulita  > Produzione energetica Globale imitando il Sole – Fusione Nucleare
Processo Fusione Nucleare

Produzione energetica Globale imitando il Sole – Fusione Nucleare




Diverse tecnologie sono in sviluppo e in confronto con uno scopo comune di produrre la prima reazione nucleare a fusione stabile in grado di risolvere il problema energetico mondiale.

 

Il 99% della materia dell’universo e’ costituita dal Plasma , definito 4o stato della materia . E’ un gas ionizzato , formato da un insieme di ioni ed elettroni a carica neutra . La fusione termonucleare di atomi leggeri e’ la reazione nucleare che crea l’energia utilizzata dalle stelle da miliardi di anni. Nel cuore del Sole la fusione di atomi d’idrogeno avviene ad una temperatura di 15 milioni di gradi centigradi .

Sul Pianeta Terra ingegneri e fisici sono impegnati in esperimenti atti alla produzione di plasmi incandescenti in grado di produrre energia elettrica praticamente illimitata , sfruttando la tecnologia della fusione nucleare .

 

I reattori a fusione utilizzano 2 isotipi di idrogeno , il deuterio e il trizio , che devono essere sottoposti a temperature elevatissime per poter ottenere la separazione degli elettroni dai loro nuclei ed in questo modo ricavare il plasma . Tale reazione sprigiona enormi quantita’ di energia che puo’ essere sfruttata per la produzione di corrente elettrica essenziale per lo sviluppo terrestre.

 

Iter e’ il piu’ grande progetto mondiale , in cui sono coinvolti tutti i principali paesi del mondo (Europa , Cina, India, Giappone, Russia, Corea del Sud e Stati Uniti) , che si occupa di fusione nucleare .

Essa non si alimenta con materiali radioattivi ma utilizza plasmi di idrogeno producendo come uniche scorie non dannose l’Elio . In questi contesti si riducono enormemente i costi produttivi per l’estrazione dell’idrogeno , che potrebbe essere quindi impiegato come sostituto del petrolio e degli altri combustibili fossili non rinnovabili .

 

 

Il primo prototipo di centrale energetica a Fusione Nucleare dovrebbe essere operativa entro il 2025 nel sud della Francia con la conclusione del progetto di ricerca Iter .

 

Il Costo e’ stimato sui 18 miliardi di euro . Il cuore di Iter sara’ un enorme recipiente che conterra’ al suo interno plasma, confinato da potenti magneti superconduttori  , acceleratori di particelle e generatori di microonde per riscaldare il tutto.

 

 

In Italia il prototipo di impianto a fusione nucleare DTT (Divertor Tokamak Test facility) realizzato da ENEA, CNR, NFN e Consorzio Create da 500 milioni di euro e’ sempre piu’ vicino.

 

Si tratta di un cilindro ad alta tecnologia dell’altezza di 10 metri con raggio 5 metri , al cui interno verranno confinati 33 metri cubi di plasma alla temperatura di 100 milioni di gradi , con un intensita’ di corrente pari a 6 milioni di amphere e un carico termico sulla struttura pari a 50 milioni di Watt per ogni metro quadro.

 

 

Il suo obiettivo e’ di testare soluzioni magnetiche innovative capaci di confinare plasmi ad elevate temperature e testare l’utilizzo di nuovi metalli liquidi per i grandi progetti di ricerca atti allo sviluppo della tecnologia di fusione nucleare con Iter e la produzione del primo reattore commerciale con il progetto Demo. DTT in Italia potra’ dare occupazione a oltre 2000 persone generare un giro d ‘affari di oltre 2 miliardi di euro e riqualificare il sistema industriale nazionale.

 

 

A La Spezia ASG Superconductoris sta costruendo proprio 10 dei 19 iper-magneti superconduttori a forma di “D” del peso cadauno di oltre 300 tonnellate .

 

Essi come anticipato permetteranno la produzione stabile di un campo magnetico circolare contenente in sospensione i prodotti finali delle reazioni nucleare , quali gas incandescenti di idrogeno. Con Demo gli obiettivi posti sono la produzione di 1.5 GW elettrici a partire da una potenza di fusione di oltre 2.5-5 GW, oltre che la produzione di Trizio essenziale all’ alimentazione stabile del ciclo di combustione dell’ H.

 

 

 

Link  ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile

 

 

Link  CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche

 

Articoli Correlati




Diego Segato
Diego Segato

Amministratore Delegato . Designer . Appassionato e sostenitore di Progetti Energetici Eco-sostenibili . " Lo Sviluppo progressivo dell'uomo e' vitalmente dipendente dall'Invenzione " N. Tesla

Nessun Commento

Scrivi un Commento

Commento
Nome
Email
Sito Web